Per luminarie si intendono impianti provvisori elettrici per straordinarie illuminazioni pubbliche, in occasione di festività civili o religiose o in qualsiasi altra contingenza. 

Le luminarie si presentano come un'insieme di catene luminose alimentate da un impianto elettrico, e dal punto di vista normativo sono considerate alla stregua di comuni apparecchi illuminanti, come tali, devono risultare conformi a norme comunitarie come la norma EN-605981 e la norma EN 60598-2-20.

Per le luminarie interne ai negozi non è necessario presentare alcuna comunicazione.

Requisiti soggettivi

L'impresa abilitata che installerà le luminarie deve possedere e dimostrare la propria capacità tecnica con qualunque mezzo ritenuto idoneo dall'autorità di pubblica sicurezza (Regio Decreto 06/05/1940, n. 365, art. 110).

Requisiti oggettivi

Le luminarie devono essere installate:

  • sia garantita la massima sicurezza per i cittadini
  • in modo da garantire la resistenza all'azione degli agenti atmosferici
  • in conformità alle disposizioni di legge vigenti in materia di sicurezza in modo da tutelare l'incolumità di persone ed animali e la sicurezza delle cose
  • senza alcun ancoraggio ai pali e lampioni della pubblica illuminazione, alle strutture di sostegno di cavi ENEL, Telecom, alle piante e qualsiasi opera o cosa di pubblico interesse
  • in modo tale che l'ancoraggio diretto sulla facciata avverrà solo previo nulla osta scritto del proprietario e sarà provveduto al ripristino a regola d’arte della facciata. 
  • che gli impianti elettrici saranno mantenuti in perfetta efficienza da personale in possesso di appositi requisiti professionali
  • in conformità alle disposizioni contenute nel Decreto legislativo 30/04/1992, n. 285, nel Decreto del Presidente della Repubblica 16/12/1992, n. 495 e nel Regolamento comunale.

Sportello Telematico Val Brembilla