Per fiera si intende la manifestazione caratterizzata dalla presenza, nei giorni stabiliti, sulle aree pubbliche o private delle quali il Comune abbia la disponibilità sulla base di apposita convenzione o di altro atto idoneo, di operatori autorizzati a esercitare il commercio su aree pubbliche, in occasione di particolari ricorrenze, eventi o festività, indicata nel calendario regionale delle fiere e delle sagre.

Per sagra si intende ogni manifestazione temporanea finalizzata alla promozione, alla socialità e all'aggregazione comunitaria in cui sia presente l'attività di somministrazione di alimenti e bevande in via temporanea, accessoria e non esclusiva, indicata nel calendario regionale delle fiere e delle sagre.

Per consentire il monitoraggio e la conoscenza sul territorio delle fiere e delle sagre che si terranno nei Comuni lombardi, Regione Lombardia pubblica il calendario regionale delle fiere e delle sagre. La domanda di iscrizione al calendario è obbligatoria e deve avvenire entro un termine congruo stabilito dai Comuni e in ogni caso non oltre il 31 ottobre.

Per iscrivere la fiera o sagra nel calendario regionale è necessario presentare apposita domanda al SUAP come previsto dalla Legge regionale 02/02/2010, n. 6, art. 18-bis.

Approfondimenti Normativi: 
Modifiche al calendario regionale

Gli organizzatori che intendono modificare i dati già inseriti o, in via del tutto eccezionale, presentare istanza fuori termine per una nuova manifestazione non prevista e non prevedibile in sede di programmazione annuale, devono presentare al Comune almeno 30 giorni prima dell'ipotizzata data di inizio della manifestazione stessa, apposita istanza al fine di consentire l’espletamento di tutte le verifiche necessarie e di darne la necessaria visibilità.

Sportello Telematico Val Brembilla