Il magazzino generale è un'infrastruttura volta a facilitare ed organizzare gli scambi, con i seguenti compiti:

  • custodia e conservazione delle merci e derrate depositate, sia nazionali che estere
  • rilascio, ai depositanti che ne facciano richiesta, di speciali titoli di commercio denominati “fede di deposito” relativa alla titolarità della merce e “nota di pegno” relativa a un diritto di garanzia sulle merci depositate
  • vendita volontaria o forzata ai pubblici incanti delle merci depositate.

Requisiti soggettivi

Per svolgere l’attività è necessario possedere i requisiti previsti dalla normativa antimafia e i requisiti morali.

Requisiti oggettivi

I locali dove si svolge l’attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con quella prevista dal piano urbanistico comunale.

Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quelle in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria.

Approfondimenti Normativi: 
Cauzione

L'esercente, a  garanzia  delle  obbligazioni  verso  l'erario, i depositanti e loro aventi causa, ha l'obbligo di prestare una cauzione per un importo determinato  dal  Ministero dello  Sviluppo Economico (Regio Decreto 16/01/1927, n. 126, art. 2 e Circolare ministeriale 20/09/2016, n. 3693/C).

Lo svincolo della cauzione deve essere chiesta al Ministero dello Sviluppo Economico contestualmente alla presentazione della segnalazione certificata di inizio attività per cessazione dell'attività.

Sportello Telematico Val Brembilla