Si definiscono “manifestazioni fieristiche” le attività commerciali svolte in via ordinaria, in regime di diritto privato ed in ambito concorrenziale per la presentazione e la promozione o la commercializzazione, limitate nel tempo ed in idonei complessi espositivi, di beni e servizi, destinate a visitatori generici e ad operatori professionali del settore o dei settori economici coinvolti.

Le manifestazioni fieristiche sono qualificate di rilevanza internazionale, nazionale, regionale e locale in relazione al loro grado di rappresentatività del settore o dei settori economici cui la manifestazione è rivolta, al programma ed agli scopi dell'iniziativa, alla provenienza degli espositori e dei visitatori (Legge regionale 02/02/2010, n. 6, art. 123).

Le richieste di riconoscimento della qualifica devono essere presentate:

  • entro il 31 gennaio dell'anno precedente in caso di manifestazione fieristica internazionale e nazionale
  • entro il 30 aprile dell'anno precedente per manifestazioni regionali e locali.

La qualifica internazionale, nazionale e regionale viene rilasciata dalla Regione Lombardia, mentre il rilascio della qualifica locale è compito del Comune, che trasmette poi alla Regione i dati della manifestazione al fine della redazione del calendario regionale. Perciò chi vuole svolgere una manifestazione fieristica di rilevanza locale deve presentare una comunicazione al Comune come previsto dalla Legge regionale 02/02/2010, n. 6, art. 124.

Per ulteriori informazioni, consulta il sito di Regione Lombardia.

Requisiti oggettivi

La qualifica per manifestazioni locali può essere ottenuta da chi è in possesso dei seguenti requisiti:

  • influenza economica, sociale e di mercato estesa al territorio provinciale e/o ad altre province della Lombardia
  • provenienza degli espositori e dei visitatori dal territorio provinciale e/o da altre province della Lombardia

Il riconoscimento o la conferma della qualifica di manifestazione fieristica locale è effettuato dal Comune territorialmente competente. Le manifestazioni fieristiche locali riconosciute avranno titolo all'uso della relativa qualifica.

Approfondimenti Normativi: 
Non sono manifestazioni fieristiche

Non costituiscono manifestazioni fieristiche:

  • le sagre, le feste, i mercati, ecc. organizzati sul suolo pubblico (per esempio quelli in vie cittadine o parchi);
  • le manifestazioni svolte con l'ausilio di strutture generalmente usate per altro tipo di eventi (per esempio gazebo o tavolini) dove partecipano come espositori commercianti, ambulanti e non, hobbisti, scambisti, ecc.
Iscrizione di fiere nel calendario regionale

Regione Lombardia pubblica il calendario regionale delle fiere e delle sagre: l'elenco approvato da ciascun comune e pubblicato sul sito web regionale consente il monitoraggio e la conoscenza sul territorio delle fiere e delle sagre. L'iscrizione nel calendario è obbligatoria e deve avvenire entro un termine congruo stabilito dai Comuni, in ogni caso non oltre il 30 novembre di ogni anno.

Sportello Telematico Val Brembilla