La palestra è una struttura sportiva aperta al pubblico dove si svolgono attività motorie che contribuiscono a sviluppare, mantenere o recuperare correttamente lo stato psicofisico della persona.  

La palestra è un luogo attrezzato per praticare sport indoor (al chiuso), sia individuali che di squadra. Le attrezzature presenti sono le più varie, a seconda del tipo di sport o allenamento. Per esempio, le palestre dove si praticano la cultura fisica o gli esercizi di allenamento di tipo aerobico, come lo spinning, sono fornite di tapis-roulant, pesi, bilancieri, cyclettes e altri strumenti.

Requisiti soggettivi

Per svolgere l’attività è necessario soddisfare i requisiti previsti dalla normativa antimafia e i requisiti morali.

Requisiti oggettivi

I locali dove si svolge l’attività devono avere una destinazione d’uso compatibile con quella prevista dal piano urbanistico comunale.

Devono essere rispettate le norme e le prescrizioni specifiche dell’attività, per esempio quelle in materia di urbanistica, igiene pubblica, igiene edilizia, tutela ambientale, tutela della salute nei luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, regolamenti locali di polizia urbana annonaria.

Per svolgere l'attività è inoltre necessario installare un impianto di ventilazione meccanica, rispettando i requisiti stabiliti dal Decreto ministeriale 01/02/1986 e le norme CEI relativamente all'impianto elettrico (Decreto ministeriale 22/01/2008, n. 37).

Approfondimenti Normativi: 
Istruttore qualificato

I corsi per migliorare l’efficienza fisica, tenuti nelle palestre, nelle sale ginniche e nelle strutture sportive aperte al pubblico, devono essere svolti con un istruttore qualificato o un istruttore specifico di disciplina in possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla Legge Regionale 01/10/2014, n. 26, art. 9

Impatto acustico

L'attività svolta  deve avvenire nel rispetto dei limiti previsti dalla normativa vigente in materia di inquinamento acustico quindi può essere necessario presentare anche la valutazione previsione di impatto acustico.

Rischio incendio

Se la palestra ha una capienza superiore a 100 persone oppure ha una superficie lorda superiore a 200 m2 occorre presentare apposita documentazione relativa al rischio incendio (Decreto del Presidente della Repubblica 01/08/2011, n. 151).

Somministrazione di alimenti e bevande

Se si somministrano alimenti e bevande limitatamente ai clienti dell'attività occorre presentare segnalazione certificata di inizio attività per somministrazione di alimenti e bevande svolta congiuntamente ad altra attività.

Se si somministrano alimenti e bevande al pubblico, occorre presentare segnalazione certificata di inizio attività per somministrazione di alimenti e bevande in aree soggette/non soggette a programmazione territoriale.

In ogni caso, per esercitare l'attività è infine necessario rispettare i requisiti definiti dalla normativa vigente in merito all'igiene dei prodotti stoccati, prodotti e venduti.

Presenza manifestazioni o spettacoli temporanei o permanenti

Se si svolgono manifestazioni o spettacoli, temporanei o permanenti, l'attività si configura come locale di pubblico spettacolo e quindi occorre ottenere i relativi titoli abilitativi.

Trattamenti estetici

Se, all'interno della palestra, si svolgono trattamenti estetici, di abbronzatura o attività rilassanti con sauna o con altre apparecchiature comprese nell'Allegato 1 della Legge 04/01/1990, n. 1 occorre presentare segnalazione certificata di inizio attività per estetisti.

Sportello Telematico Val Brembilla