Le vendite straordinarie sono:

  • Di liquidazione
  • Di fine stagione
  • Promozionali

nelle quali l'esercente offre i propri prodotti a condizioni favorevoli.

Vendite di fine stagione (saldi) 

Le vendite di fine stagione sono effettuate per vendere prodotti non alimentari di carattere stagionale o articoli di moda durante una certa stagione o entro un breve periodo di tempo. In genere si tratta di prodotti che, se non sono venduti entro un certo tempo, sono comunque soggetti a un notevole deprezzamento.

Regione Lombardia ha stabilito che le date sono:

  • per i saldi invernali, il primo giorno feriale antecedente l'Epifania di ogni anno
  • per i saldi estivi, il primo sabato del mese di luglio.

Per la vendita di fine stagione non occorre presentare alcuna comunicazione.

Vendite promozionali

Nelle vendite promozionali si applicano sconti o ribassi sul prezzo normale di vendita della gamma merceologica per un periodo limitato di tempo.

  • Vendita in promozione dei prodotti stagionali e di moda non può essere effettuata nel periodo dei saldi e nei trenta giorni antecedenti.
  • Vendita in promozione dei prodotti alimentari, dei prodotti per l’igiene di casa e persone non sono soggette a queste limitazioni (Legge regionale 02/02/2010, n. 6, art. 116).

Non occorre presentare nessuna comunicazione per la vendita promozionale.

Vendite di liquidazione

Le vendite di liquidazione sono effettuate dall'esercente al fine di esaurire tutte le proprie merci a seguito di:

  • Cessazione: si possono effettuare in qualsiasi periodo dell'anno per una durata massima 13 settimane.
    Il titolare dell'attività non può aprirne un'altra dello stesso settore merceologico nei medesimi locali per un periodo di sei mesi successivi alla cessazione dell'attività per la quale è stata effettuata la vendita di liquidazione.
  • Trasferimento in gestione o cessione in proprietà d'azienda: si può effettuare in qualsiasi periodo dell'anno per una durata massima 13 settimane.
  • Trasferimento dell'azienda in altro locale: si può effettuare in qualsiasi periodo dell'anno per una durata massima 13 settimane.
  • Trasformazione o rinnovo dei locali: si può effettuare per una sola volta in ciascun anno solare per una durata massima di sei settimane.
    Al termine della vendita di liquidazione l'operatore commerciale ha l'obbligo di chiusura dell'esercizio (per trasformazione o il rinnovo) per un periodo pari a un terzo della durata della vendita di liquidazione e comunque, per un minimo di giorni sette.

Per svolgere la vendita di liquidazione occorre presentare la comunicazione almeno 15 giorni prima della data di inizio come previsto dalla Legge regionale 02/02/2010, n. 6, art. 114.

L'articolo stesso in vendita definisce le modalità

Sportello Telematico Val Brembilla